Comune di Atina

L'intervento di valorizzazione relativo ad un tratto delle mura poligonali di Atina in località Spianata San Marco-Cimitero Monumentale

Comune di Atina
Atina
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
Icona freccia bianca
L'intervento di valorizzazione relativo ad un tratto delle mura poligonali di Atina in località Spianata San Marco-Cimitero Monumentale
Ingresso Cimitero San Marco
31-05-2010

Comunicato stampa
Atina, Palazzo Ducale dei Cantelmo-Sala Consiliare, ore 11.30
 

L’intervento di valorizzazione del tratto delle mura poligonali in località Spianata San Marco che presentiamo oggi come work in progress è stato concertato ed è sinergicamente condotto dall’Amministrazione Comunale di Atina e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio nell’ambito del progetto regionale Grandi Attrattori Culturali (GAC) - Accordo integrativo di Programma Quadro Beni e Attività Culturali (APQ 1) tra Regione Lazio, Ministero per lo sviluppo economico e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Le attività in corso, che si configurano come primo stralcio del più ampio progetto di valorizzazione dei circuiti difensivi di Atina, sono incentrate su un tratto emblematico delle mura poligonali (già oggetto di un primo intervento di riqualificazione e restauro condotto dalla Soprintendenza nel 1993) inglobato nelle strutture di una ricca domus tardo repubblicana, individuata e purtroppo parzialmente distrutta nei lavori di sterro eseguiti nel 1886 per l’apertura della Strada Provinciale “Sferracavallo” .
Il tratto di mura poligonali e le sovrastanti strutture della domus testimoniano una stratificazione storica particolarmente significativa per comprendere le trasformazioni della città sannita nel periodo dell’espansione di Roma e delle successive guerre sostenute dagli Italici per ottenere la cittadinanza romana, fino al rifiorire della città ormai romanizzata nel I secolo a.C.

Le mura poligonali di Atina, presentate in una nuova prospettiva di interpretazione a seguito di dettagliati rilievi da G.R. BELLINI nel Secondo Seminario Internazionale di Alatri sulle Mura Poligonali del 1989, sono state nuovamente illustrate e aggiornate con nuovi dati nella Mostra su “Le mura megalitiche. Il Lazio meridionale tra storia e mito” e nel relativo Catalogo con un contributo di G.R. BELLINI e M. LAURIA, attuale Direttore del Civico Museo Archeologico.

L’intervento in corso è stato progettato dalla dott. Giovanna Rita Bellini, funzionario responsabile di zona della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, e dall’ing. Angelo Maisto della stessa Soprintendenza.
I lavori, diretti per il Comune dall’arch. Silvano Tanzilli e per la Soprintendenza dalla dott. G.R .Bellini con la collaborazione dell’assistente geom. Vincenzo Chiappini, eseguiti dalla soc. Cominio srl e condotti sul campo dal dott. M. Lauria, hanno portato alla rimozione di un insediamento artigianale che incombeva sul complesso archeologico, ed alla parziale liberazione delle murature da un potente interro recente stratificatosi nel secolo scorso a causa di un improprio utilizzo del sito come accumulo di materiale edilizio proveniente da edifici distrutti dai terremoti e dalla guerra.
La prosecuzione delle attività prevede il restauro delle strutture ed una sistemazione per favorire una immediata fruizione del complesso.
I reperti recuperati, relativi agli apparati decorativi della domus, in particolare numerosi frammenti d’intonaco parietale dipinto dai caratteristici colori ancora accesi, rappresentano una inaspettata possibilità di incrementare l’offerta culturale del locale Museo Archeologico.
Ma soprattutto la rimessa in luce di altre testimonianze di strutture in opera poligonale anch’esse inglobate nella domus e finora nascoste dal terrapieno detritico riapre da un punto di vista scientifico lo studio e la conoscenza dei circuiti difensivi atinati, mentre stimola da un punto di vista operativo la necessità di un più ampio intervento.
 

Condividi questo contenuto

In questa pagina

Il portale del Comune di Atina è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - IBAN - Contatta il Comune - Fatturazione elettronica

Comune di Atina (FR) - Piazza Saturno 1, 03042, Atina (FR) - Telefono +39.0776.6009202 - Codice Fiscale: 00275650604

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Atina è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it